News

Demenze e estate: consigli per viverla bene
Approfondimenti

Demenze e estate: consigli per viverla bene

Le persone con demenza sono particolarmente sensibili al caldo estivo. In questa stagione si può verificare un incremento dei disturbi comportamentali oppure il pericolo di colpi di sole o disidratazione.

Come fare per vivere l’estate con meno difficoltà?

Bere molta acqua

Una delle difficoltà delle persone con demenza è quella di riconoscere la sensazione di sete oppure non sanno come esprimerla. In questi casi possono mostrare una maggiore agitazione, irritabilità, affaticamento, alterazione del sonno.

Il modo più corretto di bere è di farlo gradualmente nell’arco della giornata.

Importante è osservare i comportamenti e i cambiamenti d’umore e soprattutto, tener sotto controllo la quantità d’acqua assunta dalla persona con demenza.

é bene bere un po’ alla volta nell’arco della giornata. Può succedere che quando proponiamo l’acqua  la persona la rifiuti. In questo caso è bene non costringerla e riprovare in un altro momento oppure, se gradite, proporre tisane fredde, acqua con un po’ di limone e una fogliolina di menta o estratti di frutta (con moderazione in quanto contengono zuccheri!) 

Mangiare frutta e verdura

Per idratare l’organismo oltre a bere tanta acqua è importante mangiare frutta e verdura di stagione che sono ricche anche di fibre, sali minerali, vitamine. 

La bella stagione ci mette a disposizione una vasta scelta di frutta e di verdura. Una dieta variegata con cibi ad alta digeribilità aiuta il corpo a vivere l’estate mantenendo un buon funzionamento.

Ciò vale per tutti e ancor più per le persone con demenza.

Uscire col fresco e con vestiti leggeri

L’estate è la stagione delle belle giornate e se ne può approfittare per fare delle passeggiate in città, al parco, oppure, perché no,  in riva al mare o nel verde di piccoli sentieri in campagna.

Un utile accorgimento è la scelta dell’ora della passeggiata: è preferibile optare per i momenti della giornata in cui non c’è molto sole ovvero la mattina presto oppure il tardo pomeriggio. 

Nelle ore più calde può succedere che la persona voglia uscire. Si può provare a distrarla con attività a lei gradite parlando con un tono calmo e pacato ed evitando di cercare di convincerla a non uscire facendola ragionare. 

Anche in questi orari è importante un abbigliamento adeguato alla stagione e magari l’uso di un cappello.

Molte volte le persone con demenza sono restie a modificare il tipo di abbigliamento adeguandolo alla stagione.

Chi se ne prende cura può adottare delle strategie, ad esempio spostando gli abiti più pesanti in un’altra parte dell’armadio.

Attività piacevoli

Con l’arrivo della bella stagione per alleggerire la fatica del caldo possiamo proporre  alle persone con demenza attività piacevoli che non richiedano grandi sforzi fisici e siano divertenti e ancora meglio se in compagnia

  • Tra le prime attività da proporre e da fare c’è la passeggiata (con le dovute accortezze). Stare all’aria aperta ha notevoli benefici sul corpo e sull’umore;
  • Si possono proporre giochi con le carte oppure con le biglie;
  • Ascoltare le canzoni estive;
  • Ballare al ritmo di… A A Abbronzatissima